Università degli studi di Catania
Università degli studi di Catania - L'Agenda

L’Italia del Père-Lachaise

Martedì 18 febbraio alle 18, al Teatro Machiavelli di Palazzo Sangiuliano, serata dedicata a "Bellini da Catania a Parigi", in occasione della presentazione dell'antologia ideata dalla Console Generale d’Italia a Parigi Emilia Gatto che permette di orientarsi nel celebre cimitero parigino

Martedì 18 febbraio alle 18, al Teatro Machiavelli di Palazzo Sangiuliano (Piazza Università, 13 - Catania), la Fondazione Lamberto Puggelli, in collaborazione con l'Università di Catania, organizza la serata "Bellini da Catania a Parigi", in occasione della presentazione del volume "L’Italia del Père-Lachaise - Vies extraordinaires des Italiens de France et des Français d’Italie".

Si tratta di un’antologia bilingue, edita da Skira e ideata dalla Console Generale d’Italia a Parigi Emilia Gatto, che permette di orientarsi nel celebre cimitero parigino, tra i sepolcri di donne e uomini illustri legati al nostro Paese.

Dopo i saluti istituzionali del rettore Francesco Priolo, nella sua qualità di presidente della Fondazione Bellini, della Console Emilia Gatto, del rappresentante del Comitato degli Italiani all’Estero di Parigi Teodoro Bartuccio, si potrà assistere al concerto di arie belliniane eseguite dal soprano Daniela Schillaci, accompagnata dal Maestro Gaetano Costa.

Seguiranno gli interventi di Giovanni Cultrera (Soprintendente del Teatro Massimo Bellini), Maria Rosa De Luca, direttore della Fondazione Bellini, Graziella Seminara, direttore del Centro Studi Belliniano; modera Giuseppe Montemagno, professore di Storia della musica e del teatro musicale all’Accademia delle Belle Arti di Catania.

Seguirà l'intervento di Massimo Nava, editorialista del Corriere della Sera da Parigi, su Vincenzo Bellini.

Alle 19:30, Fulvio Nicolosi eseguirà al piano brani di Chopin, Liszt, Wagner.

Il volume

Il cimitero Père-Lachaise, nel XX arrondissement, ospita tra i tanti personaggi celebri, molti italiani e francesi di origine italiana; sono circa 60 i personaggi illustri italiani e francesi di origine italiana, sepolti nel cimitero monumentale parigino che vengono celebrati in questa pubblicazione.

Tra questi, proprio Vincenzo Bellini. Alcuni sono conosciuti nel mondo intero, ma molti altri, benché anch’essi straordinari, sono immeritatamente caduti nell’oblio. Riscoprirli e valorizzarne la vita e le opere è oggi particolarmente importante, non soltanto per ricordare le loro gesta, ma anche per mantenere vivo il ricordo di ciò che essi hanno rappresentato e rappresentano ancora per tutti noi.

Progetto editoriale promosso dal Comites (Comitato elettivo degli italiani residenti all’estero) di Parigi e dal Consolato Generale d’Italia a Parigi con il sostegno della Direzione Generale per gli italiani all’estero del Ministero degli affari esteri e della Cooperazione internazionale, questo volume, originale e denso di emozioni e di vincoli culturali, vuole far rivivere queste personalità eccezionali per scoprire l’eredità che ci hanno trasmesso.

Straordinario è anche il luogo dove questi illustri personaggi hanno trovato sepoltura. Il Père-Lachaise non è infatti solo il cimitero monumentale più importante di Parigi. È un vero e proprio luogo della memoria europea.

(18 febbraio 2020)

Stampa testo
Invia questo articolo
Tutti gli appuntamenti...
Archivio eventi
In prima pagina
Essere o no scrittore - Lettere 1963-1988
Giovedì 27 febbraio alle 17, nella sede della Società di Storia Patria per la Sicilia Orientale, presentazione del volume sul carteggio Consolo-Sciascia curato dalla prof. Rosalba Galvagno
Cultura, società, religione
Venerdì 28 febbraio alle 16, nell'auditorium “Giancarlo De Carlo” del Monastero dei Benedettini, inaugurazione dei seminari d'ateneo “Tracce di mafia e antimafia”. Ospite: padre Nino Fasullo, direttore della rivista "Segno"