Università degli studi di Catania
Università degli studi di Catania - L'Agenda

Prospettive 2

altri eventi in città
Dall'11 al 13 ottobre, a Palazzo dei Gaetani a Catania, seconda edizione della rassegna cinematografica dedicata ai “film che raccontano le culture”

Dall'11 al 13 ottobre, a Palazzo dei Gaetani a Catania, Trame di Quartiere presenta Prospettive 2 - film che raccontano le culture, la seconda edizione della rassegna cinematografica dedicata ai “film che raccontano le culture”.

“Film che raccontano le culture” è il tema scelto quest’anno ove il termine cultura è da intendersi come azione di interpretazione che soggetti fanno del proprio vivere. Cosa è e quale è la mia cultura se sono immigrato? Quali conflitti nascono e quali risultati derivano dall'ibridazione tra culture? Fino a che punto conflitti e ibridazioni sono riconoscibili su un territorio e quali riflessioni possono stimolare? Come viene declinato il tema delle culture rispetto all’abitare? 

Per questa seconda edizione i film sono stati scelti dal Festival del cinema africano, dell’Asia e America latina di Milano che da decenni contribuisce alla divulgazione di opere provenienti dal sud del mondo, di difficile reperimento in Italia, e dal Festival internazionale Fotogramma d’Oro di Messina che ogni anno porta in Sicilia cortometraggi di notevole interesse da tutte le parti del mondo.

Saranno proiettati cortometraggi tutti i pomeriggi a partire dalle ore 18. Venerdì 11 ottobre (ore 19:45) sarà proiettato il film ‘Wallay’, la storia di Ady, tredici anni francese, che fa un viaggio in Burkina Faso dai parenti e scopre che la sua famiglia e l’ Africa sono diverse da come se le immaginava.

Sabato 12 ottobre sarà presentato il progetto di Alessandro De Filippo ʽSharing Congoʼ, un progetto di comunicazione delle attività svolte dalle associazioni Waibrahimo e Wartoy nella regione del Kivu, in Repubblica Democratica del Congo. Un lavoro fotografico accompagnato dalla narrazione dell’autore utile anche per comprendere le contraddizioni della nostra ricca Europa e del suo rapporto, per nulla limpido, con il continente africano.

Sabato 12 ottobre (ore 21:15) sarà presentato in anteprima siciliana il film ‘The valley’ (2019) del giovane regista Nuno Escudeiro, premiato dai principali festival internazionali, Hot Docs fra tutti. Il film racconta l’attuale situazione al confine franco-italiano dove donne e uomini comuni lottano per mantenere il senso di moralità fra esseri umani e iniziano a rimodellare le leggi nazionali applicando lo strumento della disobbedienza civile.

All'interno della rassegna è indetto il Concorso per Cortometraggi Prospettive 2019. Scopo del concorso è favorire l'utilizzo del linguaggio cinematografico come strumento d'indagine sul presente e la realtà, stimolando uno sguardo positivo e attivo, favorendo lo stravolgimento delle consuete "prospettive" stereotipate su luoghi, persone, comunità e culture. La dead line sarà il 7 ottobre e i corti finalisti del Concorso saranno proiettati domenica 13 ottobre. Tutti possono fare parte della giuria popolare che decreterà il vincitore del concorso.

Le proiezioni sono gratuite e i film sono in lingua originale con sottotitoli in italiano.

La manifestazione, patrocinata dall’Accademia di Belle Arti di Catania, da Ophelia Unict, vedrà tra i partner principali il Comitato Cittadini Attivi San Berillo con una collaborazione che mirerà a includere nello staff della rassegna gli abitanti del quartiere San Berillo in un'ottica di inclusione sociale e partecipazione.

L'evento su FB

(11 ottobre 2019)

Stampa testo
Invia questo articolo
Tutti gli appuntamenti...
Archivio eventi
In prima pagina
Essere o no scrittore - Lettere 1963-1988
Giovedì 27 febbraio alle 17, nella sede della Società di Storia Patria per la Sicilia Orientale, presentazione del volume sul carteggio Consolo-Sciascia curato dalla prof. Rosalba Galvagno
Cultura, società, religione
Venerdì 28 febbraio alle 16, nell'auditorium “Giancarlo De Carlo” del Monastero dei Benedettini, inaugurazione dei seminari d'ateneo “Tracce di mafia e antimafia”. Ospite: padre Nino Fasullo, direttore della rivista "Segno"