Università degli studi di Catania
Università degli studi di Catania - L'Agenda

Notte europea dei ricercatori

Venerdì 27 settembre anche Catania partecipa a "Sharper", progetto sostenuto dalla Commissione Europea. Mostre, giochi, conferenze e laboratori per raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori

Venerdì 27 settembre ritorna SHARPER (SHAring Researchers’ Passions for Evidences and Resilience) l’evento che porta la Notte Europea dei Ricercatori in 12 capoluoghi di provincia di 8 regioni: Ancona, Cagliari, Caserta, Catania, L’Aquila, Macerata, Napoli, Nuoro, Palermo, Pavia, Perugia e Trieste.

L’iniziativa promossa dalla Commissione Europea a partire dal 2005 ha l’obiettivo di raccontare la passione, le scoperte e le sfide dei ricercatori di tutta Europa attraverso mostre, spettacoli, concerti, giochi, conferenze e centinaia di altre iniziative gratuite rivolte al grande pubblico. Una festa dove si fondono scienza e intrattenimento, spaziando dai temi di frontiera della ricerca di base alle applicazioni tecnologiche nei campi più disparati. 

Sharper Night 2019

Per l’edizione 2019, istituzioni di rilevanza nazionale hanno confermato la loro adesione alle iniziative di SHARPER in tutte le 12 città: Istat, Polizia di Stato - Servizio di Polizia Scientifica e British Council Italia. L’Istat promuoverà una serie di iniziative mirate alla promozione della cultura statistica, mentre la Polizia di Stato sarà presente con laboratori mobili dedicati all’uso di tecniche scientifiche per le indagini forensi. Il British Council sarà partner attraverso il coinvolgimento di giovani ricercatori che hanno partecipato al talent show della scienza FameLab Italia la cui edizione 2020 verrà lanciata proprio il 27 settembre.

L’obiettivo generale del progetto SHARPER è quello di estendere e ampliare in modo organico le attività di diffusione della cultura scientifica che i diversi soggetti regionali portano avanti da anni. In particolare, la Notte dei Ricercatori SHARPER è ideata in modo da mettere in contatto diretto i cittadini – un pubblico eterogeneo di famiglie e studenti – con i ricercatori di ogni ambito e disciplina attraverso l’ideazione e la realizzazione di format di comunicazione specifici per platee diverse, con l’intento di condividere in modo efficace gli obiettivi e il sapere della ricerca scientifica all’interno della società, in modo da garantire uno sviluppo aperto, democratico, rispettoso dell’ambiente e dei valori dell’umanità. In ogni città decine di eventi animano strade piazze, laboratori, spazi pubblici.

Catania

A Catania l’evento è realizzato da Laboratori Nazionali del Sud dell’Infn e dall’Università di Catania, in collaborazione con Inaf, Ingv e Infn sezione di Catania, Scuola Superiore di Catania, Centro Siciliano di Fisica Nucleare e CNR – IMM e con il coinvolgimento di partner cittadini. Sono previsti oltre 80 eventi che animeranno 13 luoghi della città. Ospite d’eccezione sarà Mario Tozzi, che si inserirà nel dibattito sulla sostenibilità con un intervento sul mare e gli oceani. Particolare attenzione è riservata al coinvolgimento di bambini e ragazzi, con attività dedicate da Piazza dell’Università ai Lns.

Il progetto

Il progetto SHARPER è coordinato dalla società di comunicazione scientifica Psiquadro in collaborazione con un consorzio di partner nazionali che comprende l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), l’Università di Palermo, l’Università di Perugia, l’Università Politecnica delle Marche, il museo Immaginario Scientifico di Trieste e il centro di ricerca Observa Science in Society, e coinvolge un ampio partenariato che include oltre 200 partner culturali, tra i quali enti pubblici, istituti di ricerca, università, imprese e associazioni culturali. Realtà che in ogni città costruiranno un ricco programma di appuntamenti trasformando strade, piazze, musei, teatri in laboratori nei quali fare esperienza dell’attività del ricercatore.

(27 settembre 2019)

ALLEGATI

Attività European Corner
Stampa testo
Invia questo articolo
Tutti gli appuntamenti...
Archivio eventi
In prima pagina
Essere o no scrittore - Lettere 1963-1988
Giovedì 27 febbraio alle 17, nella sede della Società di Storia Patria per la Sicilia Orientale, presentazione del volume sul carteggio Consolo-Sciascia curato dalla prof. Rosalba Galvagno
Cultura, società, religione
Venerdì 28 febbraio alle 16, nell'auditorium “Giancarlo De Carlo” del Monastero dei Benedettini, inaugurazione dei seminari d'ateneo “Tracce di mafia e antimafia”. Ospite: padre Nino Fasullo, direttore della rivista "Segno"