Università degli studi di Catania
Università degli studi di Catania - L'Agenda

Il giornalismo che verrà

Dal 10 al 14 ottobre, a Villa San Saverio (Scuola Superiore di Catania) e al Monastero dei Benedettini (Disum), 2° workshop internazionale di giornalismo curato da Fon­da­zio­ne Do­me­ni­co San­fi­lip­po edi­to­re e Si­ci­lian Post

Giovedì 10 ottobre alle 16, nell'auditorium “Giancarlo De Carlo” del Monastero dei Benedettini, prende il via il 2° workshop internazionale “Il giornalismo che verrà”, organizzato dalla Fondazione Domenico Sanfilippo editore e dal Sicilian Post in collaborazione con la Scuola Superiore di Catania e con il Dipartimento di Scienze Umanistiche (Disum) dell’Università di Catania.

Dopo i saluti del direttore del Disum Marina Paino, intervengono Jeff Jarvis (Craig Newmark School of Journalism, City University New York) e Giovanni Zagni (direttore Pagella Politica).

Seguirà la presentazione dei prototipi "Aladin" e "Aria", progetti siciliani finanziati da Google. Interviene il direttore del Dipartimento d Matematica e Informatica Orazio Muscato; modera i panel il direttore della testata Sicilian Post Giorgio Romeo.

Alle 15:30, nel Corridoio dell’Orologio dei Benedettini, verrà inaugurata la mostra “Sicilian Stories” realizzata in collaborazione con Bruno Euronics (visitabile fino al 24 ottobre 2019).

Le tematiche

Fact-checking, business dell’informazione e rapporto con le piattaforme digitali saranno solo alcuni dei temi trattati durante i giorni di svolgimento della kermesse. Gli allievi selezionati infatti avranno la possibilità di entrare in una vera e propria “bottega di giornalismo” dove poter incontrare professionisti di livello internazionale appartenenti ai vari settori della comunicazione, dal quotidiano cartaceo al web fino al mondo della televisione. A completamento della parte teorica vi saranno anche attività laboratoriali.

A fianco delle lezioni rivolte ai 30 giovani giornalisti che sono stati selezionati (per merito e gratuitamente) da una commissione di esperti e docenti universitari, si terranno ben sei eventi che trasformano l’iniziativa in un vero e proprio Festival del giornalismo internazionale.

Gli ospiti

Il workshop condurrà a Catania alcuni dei più importanti nomi della comunicazione. Tra questi Clara Attene (Google News Lab), Mario Barresi (giornalista “La Sicilia”), Giovanni Chiaramonte (fotografo e docente Iulm, Milano), Nuccio Condorelli (fotografo), Fernando de Haro (direttore “La Tarde”, Cope – Madrid), Turi Distefano (visual designer), Giuseppe Di Fazio (presidente comitato scientifico Fondazione DSe), Silvana Grasso (scrittrice), Jeff Jarvis (Craig Newmark School of Journalism at CUNY), Leonardo Lodato (caposervizio Cultura e spettacoli “La Sicilia”), Eva Luna Mascolino (Premio Campiello Giovani 2015), Antonello Piraneo (direttore “La Sicilia”), Giorgio Romeo (direttore “Sicilian Post”), Laura Salafia (autrice del volume “Una forza di vita), Ornella Sgroi (giornalista e blogger di “InVisibili/Corriere.it”, critico cinematografico e collaboratrice del “Corriere della Sera”), Raffaella Silipo (caporedattore spettacoli “La Stampa”), Riccardo Terzi (Head of News & Publishers Partnership Google), Guido Tiberga (caporedattore macrodesk Cronache “La Stampa”), Paola Tricomi (dottoranda Scuola Normale Superiore di Pisa), Orazio Vecchio (addetto stampa Azienda Ospedaliera “Cannizzaro”), Giovanni Zagni (direttore “Pagella Politica”).

(10 ottobre 2019)

Stampa testo
Invia questo articolo
Tutti gli appuntamenti...
Archivio eventi
In prima pagina
Essere o no scrittore - Lettere 1963-1988
Giovedì 27 febbraio alle 17, nella sede della Società di Storia Patria per la Sicilia Orientale, presentazione del volume sul carteggio Consolo-Sciascia curato dalla prof. Rosalba Galvagno
Cultura, società, religione
Venerdì 28 febbraio alle 16, nell'auditorium “Giancarlo De Carlo” del Monastero dei Benedettini, inaugurazione dei seminari d'ateneo “Tracce di mafia e antimafia”. Ospite: padre Nino Fasullo, direttore della rivista "Segno"